Vibrazione dell'anima

L'arte di trasformare le ferite emozionali in talenti

Un affascinante viaggio dentro noi stessi, nel mondo della percezione e della creatività.

La voce non è solo un fenomeno acustico: se l’occhio è lo specchio, la voce è la vibrazione dell’anima. Ha il potere di tradurre e canalizzare emozioni, di aumentare le proprie vibrazioni emozionali e provocare in chi ascolta forti sensazioni.
Nelle sue caratteristiche si riflettono condizioni e problemi della vita personale.
Al di là delle parole, la voce esprime una verità che racconta la nostra storia, rivela gioie e sofferenze. La vita psichica soggettiva, infatti, lascia sedimentazioni sul timbro, sulla pasta, sul tessuto, sulla materia stessa della voce, rendendola, per questo motivo, inconfondibile e unica. La voce non può mentire, neppure quando le parole lo vorrebbero. Coltivare la voce con un approccio solamente tecnico non ci mette in ascolto profondo di noi stessi, né permette di capire cosa si nasconde dietro un dato difetto o carenza qualitativa nell’emissione sonora.  Il canto segue di pari passo la nostra andatura ed evoluzione personale. Un problema psichico, come ad esempio la non accettazione di un nostro aspetto caratteriale, crea una costrizione su un certo numero di muscoli coinvolti nella fonazione, che di conseguenza modifica e deforma il suono che emettiamo. Questo succede ovviamente anche quando parliamo ma cantando, difetti e qualità vengono in qualche modo “illuminati”, sono dunque più facilmente individuabili. In questo senso il canto è una meditazione attiva estremamente efficace la cui forza sta nell’immediatezza della sua comunicazione. Bilanciando il nostro orecchio interno – cioè come sentiamo il nostro suono – con ciò che viene percepito esternamente, possiamo intuire la sottile via che ci porterà all’armonia. La delicata alchimia che ne deriva rimane tuttavia in costante riassetto. Le possibilità evolutive del nostro particolare canto sono molteplici, e ci accompagnano lungo tutta la vita. 


L'altoparlante del cuore

Nella voce c’è dunque una chiave, una porta d’accesso a potenzialità che vanno oltre i cinque sensi: un canale di comunicazione in grado di raggiungere il profondo (questo sommerso copre più del 95% della nostra attività mentale, di cui siamo consapevoli appena di un 5%). La voce è l’altoparlante del cuore, inteso non tanto come organo, ma energia sottile (Anahat), che parla al cuore di chi ascolta.
La voce è frutto di un’alchemica sintesi di frequenze, emozioni, ormoni, risonanze, è la nostra consapevolezza vibratoria, energia pura. La vibrazione della voce è un’entità tridimensionale perché è vibrazione di tutto il corpo, della mente, dello spirito. Può divenire la freccia che colpisce il bersaglio, la formula che aiuta ad uscire dal malessere, a innescare processi di cambiamento. “Canta che ti passa” recita la sapienza popolare! La voce è inconscio, può essere usata per liberare emozioni tossiche che possono farci ammalare. E’ di fatto un indicatore di come siamo, nel bene o nel male, canta le nostre paure, le nostre difese, le nostre difficoltà ad esprimerci e lo fa in modo spontaneo, non mentale. Il canto offre un incremento di energia da dentro, di cui abbiamo bisogno affinché le nostre risorse interiori possano attivarsi. Tutte le malattie sono causate, ancor prima che da fattori legati ai processi biologici e chimici, da una carenza di energia alla base, cioè a livello cellulare. Ma quanto siamo in grado di avvertire le energie, nostre, dell’ambiente o dell’altro? Quanto ci stacchiamo dal pensiero logico per attivare antenne che ci collegano con l’energia che tutto pervade? Dietro alla facciata materica della nostra vita c’è una dimensione che è fatta di energie e colloquia con le frequenze del nostro pensiero, delle nostre emozioni e del nostro linguaggio. Abbiamo nelle nostre mani, anzi nelle nostre corde, un mezzo efficace e creativo per conoscerci, per diventare alchimisti di noi stessi e liberare, trasformare, esprimere chi siamo. Gli ingredienti in questo universo sono sempre gli stessi, quello che cambia e tutto trasforma è la nostra capacità creativa, la scoperta di nuove combinazioni, di nuove sfumature di colore. E’ lo sguardo che sta dietro a ciò che accade, uno sguardo che può divenire più sottile e profondo: la nostra coscienza. 


Uno strumento musicale unico

Siamo uno strumento che si costruisce ad ogni utilizzo. Un violino resta più o meno quello che è. Quest’arte di trasformazione appartiene solo a noi. Il nostro strumento è in divenire.
Una voce libera e carica di energia mette in atto un circolo virtuoso nel quale il corpo si tende, si allinea, si modifica con conseguenze positive su più fronti: respirazione, scioltezza del diaframma, postura, buon umore. La voce deve poter essere come l’acqua, deve poter viaggiare ovunque senza ostacoli, tensioni, rigidità, contratture, blocchi fisici ed emotivi. Il segreto è liberare la laringe e produrre suoni come se uscissero da sé senza alcuno sforzo, come se noi fossimo solo dei “canali” e la nostra voce aprisse una diga per far risuonare il fiume di suoni con rinnovata fluidità ed energia. Cantare coinvolge, libera e apre alla vita. E’ un canale di comunicazione verso se stessi e gli altri che ha un’importantissima funzione educativa e formativa. Stimola il senso dell’armonia, del ritmo, dell’equilibrio e il senso estetico. Allena costanza e volontà e all’ascolto di se stessi. Cantare richiede di portar fuori il proprio mondo interiore, di esprimersi e comunicare superando paure, stati di ipercontrollo o inibizioni. Sul piano bioenergetico fa circolare ed attiva l’energia fisica, psichica e spirituale. Rinforza l’autostima aiutando a prendere consapevolezza del proprio potenziale. 

La voce fa intimamente parte di noi. Tutto nasce da un semplice soffio d’aria che attraversa il corpo, prende il colore dei pensieri e delle emozioni e, quando ne fuoriesce, rimane intriso della nostra essenza.

Roger Love


Modulo di contatto

    Presto il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form (obbligatorio) secondo d.lgs. 196/03
    Per visualizzare l'informativa Privacy completa cliccare qui

    PERCORSI ARMONICI

    Ritrovare armonia ed equilibrio con il potere del suono

    Percorsi Armonici Copyright © 2020